Sud Italia

Relax a Leuca: un weekend

Quando il sole illumina le finestre dell’ufficio, e l’aria condizionata non serve a rinfrescarci, non possiamo far altro che scegliere un posto per scappare. Perciò in questo nuovo articolo vi proponiamo un weekend relax a Santa Maria di Leuca.

Panoramica di Santa Maria di Leuca, Salento
Panoramica di Santa Maria di Leuca, Salento

Da Punta Meliso a Punta Ristola, Leuca è una frazione di Castrignano del Capo perfetta per evadere dalle pressioni della vita quotidiana. Letteralmente un lembo di terra tra due mari che guarda all’infinito, è il punto a estremo sud del Salento. Qui l’Adriatico e lo Ionio si incontrano in un abbraccio senza fine.

Furono i marinai greci a darle il nome: Leukos significa illuminata dal sole. Già dalla strada si possono infatti ammirare i suoi colori splendenti, che lasciano totalmente senza fiato e con la voglia di immergersi in quel profondo blu che sembra essere alla fine del mondo.

Gita in barca relax a Leuca

Per godere del tanto atteso weekend relax a Leuca, possiamo scegliere uno dei lidi sulla marina, attrezzati con pedane di legno costruite proprio sugli scogli.

Porto turistico di Santa Maria di Leuca, Salento
Porto turistico di Santa Maria di Leuca, Salento

Oppure (e ve lo consiglio vivamente) optare per una gita con le navi Alexander, i cui punti vendita sono disseminati su tutto il lungomare. Potrete scegliere se visitare le grotte di un solo versante (di Ponente o di Levante) in un ora e mezza, oppure entrambi in tre ore; godrete inoltre di una fermata per potervi tuffare in una delle grotte. Chiedete sempre qual è il versante meno agitato: ricordate che i venti influenzano molto la vostra esperienza salentina (ne parliamo in questo articolo).

Escursione in barca con Alexander
Escursione in barca con Alexander a Leuca

Noi abbiamo scelto di muoverci verso levante, sul mare Adriatico, dove la costa è caratterizzata da scogliere a picco sul mare, che le corrode e le modifica con il passare del tempo. Da qui si può ammirare Punta Meliso e il faro che guida tutte le navi in mare. Abbiamo potuto scoprire grotte come Grotta della Vora, con un ampio foro circolare in alto dove il sole si specchia sul mare ogni mezzogiorno; Grotta del Soffio, dove le onde creano degli sbuffi comprimendo aria al suo interno; Grotta di Terradico, con la particolare forma che ricorda una tenda di indiani.

Basilica di Santa Maria de finibus terrae

Posto sul promontorio di Punta Meliso, è impossibile non notare il Santuario detto de finibus terrae, della fine del mondo: in antichità si credeva che questo lembo di terra fosse l’ultimo di tutte le terre emerse.

Si dice che in questa zona un tempo sorgesse un tempio dedicato a Minerva, e che fu poi San Pietro apostolo, in viaggio verso Roma, a convertirlo in un santuario dedicato alla Madonna. L’evento è riportato sulla lapide all’entrata del Santuario.

Santuario de finibus terrae Leuca
Basilica di Santa Maria de finibus terrae a Leuca

Per accedere alla piazza e visitare la basilica si possono percorrere i 300 gradini affiancati alla Cascata monumentale; perché non è relax a Leuca senza un po’ di sport!

La Cascata Monumentale segna il punto finale di un’opera ben più grande, costruita da Mussolini ai tempi del fascismo: l’Acquedotto Pugliese. Questi, per celebrare la sua costruzione, fece trasportare da Roma la Colonna Romana Monolitica, che si può ammirare al centro di Piazza Giovanni XXIII.

Colonna Romana Monolitica a Santa Maria di Leuca
Colonna Romana Monolitica a Santa Maria di Leuca

La cascata viene azionata spesso in estate, sia per permettere il deflusso delle acque, che per donare uno scenario indimenticabile, arricchito da un sistema di illuminazione studiato nel 2010. Perciò non esitate a cercare il giorno e l’ora per voi più comodi!

Alla scoperta delle ville dell’800

Quando decidete di organizzare il vostro fine settimana di relax a Leuca, non dimenticate di telefonare all’associazione Pro Loco per sapere quando sarà possibile fare delle visite guidate nelle Ville Ottocentesche che colorano il lungomare del Paese.

Inizialmente Leuca era un paesino di poche case di pescatori, fino a che l’ingegnere Giuseppe Ruggieri non costruì la Meridiana nel 1874, chiamata così per il caratteristico orologio solare posto sulla facciata. La sua idea fu copiata da molti, ed è quindi grazie a lui che oggi possiamo ammirare queste spettacolari ville colorate.

Ogni villa presenta una bagnarola con gli stessi colori sul mare. L’etica dell’epoca infatti non prevedeva ancora che ci si facesse vedere in costume da bagno. In più, i nobili dovevano stare attenti a preservare il candore della propria pelle.

Tra le altre ville che vale la pena menzionare: Villa Episcopo, detta anche La pagoda Cinese per il suggestivo stile orientaleggiante. Villa Mellacqua, che ricorda gli antichi castelli spagnoli e spicca per il suo colore rosso fuoco.

Relax a Leuca: dove dormire e mangiare

Per godere del perfetto weekend relax a Leuca consiglio di prenotare un percorso Spa a La corte di Leuca, in pieno centro e a pochi passi dal mare, per potersi rilassare prima con dei massaggi e poi con una lunga passeggiata vicino al mare. Potete anche alloggiare nelle moderne camere dell’hotel.

Ottima anche la soluzione dell’hotel Messapia: si può scegliere tra l’opzione residence (con angolo cottura) o camere standard. E’ attrezzata con una piscina con animazione e la vista sulla città è da togliere il fiato!

Per quanto riguarda il ristorante, fermatevi sul lungomare al lido Albachiara: si mangia benissimo e i prezzi sono accessibili. Il pezzo forte è la vista che godete dal tavolo: state praticamente mangiando su uno scoglio!

weekend relax a Leuca

Ti potrebbe anche piacere

1 commento

  1. […] 50 km da Lecce e 30 km da Santa Maria di Leuca, Castro è un piccolo comune medievale costruito su un alto promontorio affacciato […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *