Isola di San Giulio - Lago d'Orta
Nord Italia Viaggi

Week end romantico sul lago d’Orta

Il Nord Italia, oltre che per le splendide Alpi, si contraddistingue per i grandi e incantevoli laghi (avete già letto l’articolo sulle Passeggiate al lago?). Abbandoniamo le mete più turistiche e organizziamo un week end romantico sul lago d’Orta, un gioiellino incastonato nel Piemonte Orientale, poco lontano dal confine con la Lombardia.

Romantico e suggestivo, il Lago d’Orta è incastonato fra le montagne delle provincie di Novara e Verbania, vicino al famoso Lago Maggiore. Il verde la fa da padrone, fra boschi, colline e vette che si affacciano sul lago, come il Mottarone. Non mancano sicuramente i borghi storici da scoprire nei dintorni. Per approfondire questi aspetti cliccate qui.

Vi consiglio di trascorrere un week end sul lago (anche se dista solo 1 ora e mezza d’auto da Milano), soprattutto per soggiornare in un B&B molto caratteristico di cui vi racconterò. Ma andiamo per ordine e esploriamo la costa del Lago d’Orta con i suoi principali paesi. Partiamo con un tour in battello che ci costa davvero pochi euro (9,20 € per l’intero lago in una giornata, altrimenti ci sono diverse opzioni per le tratte o la mini crociera), ma che ci permettere di salire e scendere da ogni fermata di tutto il lago.

Il tour del Lago d’Orta

Pella

Salpiamo da Pella, un paesino che si affaccia sul versante occidentale del Lago. In questo antichissimo borgo, in cui sono stati trovati reperti storici come monte antiche e urne cinerarie addirittura del IV secolo d.C , ritroviamo oggi testimonianze risalenti al 1500, come l’antico Ponte sul Pellino. Qui, una piacevole passeggiata lungo il lago, con una vista su tutto il circondario e sull’Isola. Questo è un ottimo punto di partenza per il nostro tour.

Isola di San Giulio

In pochi minuti si raggiunge l’Isola di San Giulio, in mezzo alle acque limpide del Lago d’Orta.

Foto di Elisabetta Nardelli – Isola di San Giulio

Questa isoletta ha un piccolo centro abitato che si costruisce attorno alla Basilica di San Giulio e all’abbazia, sulle rovine di un antico castello medievale. In un’oretta potrete passeggiare fra le viette e tornare indietro nel tempo, oltreché godere di un’insolita atmosfera di pace ammirando il panorama sull’intero Lago d’Orta. Riprendiamo uno dei frequenti battelli e raggiungiamo la costa opposta a quella di partenza

Orta San Giulio

Approdati nel paese di Orta San Giulio, che fa parte dei Borghi più belli d’Italia, pare quasi di essere alle Cinque Terre. Case colorate, alberi in fiore, piccoli negozi, gelaterie. Dopo un aperitivo o un fresco gelato addentratevi nelle viuzze del paese, tutto pedonale, e raggiungete la Chiesa di Santa Maria Assunta con una strada in salita pavimentata di sassi. Da qui voltatevi verso il lago e godete del panorama.

Rocardatevi poi di far visita al Sacro Monte (patrimonio dell’Unesco) e interamente dedicato a San Francesco; ne vale la pena.

In giornata bisogna un po’ correre per riuscire a vedere tutto il lago, quindi a mio avviso conviene proseguire i giorno seguente verso la meta successiva.

Omegna

Riprendiamo il battello e raggiungiamo il capo a Nord del Lago d’Orta, Omegna.

Omegna vanta una storia molto antica (sono stati ritrovati reperti archeologici dell’età del bronzo e del ferro) giunta fino a Napoleone e alla Seconda Guerra Mondiale. Questa antica città si affaccia sul lago, circondata dalle montagne ed è attraversata dalla Nigoglia, un emissario del lago che va stranamento all’insù, scorrendo verso Nord.

Da Omegna partono tantissimi itinerari pedonali e ciclistici, sui quali non ci soffermeremo, ma vi consiglio di consultare il sito Visit Omegna.

Santuario della Madonna del Sasso

Se volete fare una bella passeggiata o se il tempo a disposizione è poco e volete usare l’auto, potete raggiungere un punto panoramico eccezionale. Il Santuario della Madonna del Sasso offre una vista pazzesca su tutto il Lago d’Orta e vi lascerà a bocca aperta. Ovviamente potrete anche visitare il santuario, posto proprio sull’altura che permette la vista sul panorama.

Dove dormire:

Melizio, il B&B nel bosco

Per un week end romantico sul lago d’Orta vi consiglio il b&b perfetto: Il Melizio.

Ricavato da un antico mulino, il Melizio è un b&b accogliente e immerso nella natura. Circondato da un grandissimo giardino in cui liberi scorrazzano numerosi animali, la struttura è davvero unica. Nulla lasciato al caso e tutto curato nei dettagli, perfino con dei particolari dipinti a mano (le placchette delle prese elettriche sono semplicemente meravigliose).

Mela e Maurizio sono dei padroni di casa fantastici e molto ospitali. La colazione che preparano per i loro ospiti è ricca di prodotti tipici dolci e salati. Gli amici animali che popolano il giardino sono splendidi e sopratutto molto dolci:

  • I cani: Ragù e Rodolfo
  • I gatti: Sasha, Fedora, Sibilla, Mirò, Nespola, Olivia, Dalì, Camillo, Ralf, Giulio
  • Il pony: Spritz
  • Le asine: Trudy e Gisella
  • La percola: Betty
  • La Capra: Greta
  • Galline, anatre e oche

Questo posto è perfetto anche per le famiglie, anzi i bambini ne andranno pazzi.

Consigli utili

Vi ricordo di consultare questo Navigazione Lago d’Orta oppure il Consorzio Navigazione servizio pubblico e per tutte le informazioni sulla navigazione, mentre per informazioni generali vi consigliamo il distretto dei laghi.

Ti potrebbe anche piacere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *